Come Creare una Piattaforma WEB3? Roadmap di Sviluppo WEB3

Sommario

#1. Che cos'è il Web 3.0?
#2. Il legame tra Web3 e blockchain
#3. La roadmap dello sviluppo di soluzioni Web3
#4. Step 1: Fase di apertura
#5. Step 2: Definizione delle funzioni
#6. Fase 3: Sviluppo dell'architettura
#7. Passaggio 4: Sviluppo del design UX/UI
#8. Step 5: Scrittura del codice per l'applicazione
#9. Passaggio 6: Testare il prodotto
#10. Passaggio 7: Distribuzione, rilascio
#11. Passaggio 8: Supporto del prodotto
#12. Le distese sullo sviluppo di un portafoglio NFT

Avete domande?
Alexander Safonov
scrivi all'autore
Merehead è una società di sviluppo leader

Il mondo si sta rapidamente muovendo verso la prossima grande novità tecnologica: il Web 3.0. È una nuova era di Internet, in cui gli utenti gestiranno i propri dati, l'IA elaborerà le query come esseri umani e le informazioni verranno archiviate ed elaborate in una rete distribuita. Non è un'idea futuristica e sta accadendo proprio ora. Ci sono sempre più progetti Web3 disponibili. Questo articolo ti spiegherà come avviare il tuo progetto Web3 per sfruttare questa tendenza e ottenere i massimi vantaggi per la tua attività.

Che cos'è il Web 3.0?

Web3 è un imminente sviluppo di Internet in cui programmi e siti Web percepiscono ed elaborano le informazioni in modo intelligente come gli esseri umani. Tecnologie innovative come intelligenza artificiale, reti neurali, blockchain, calcoli spaziali, Big Data, VR/AR, ecc., lo aiuteranno a diventare realtà. Il nuovo Internet sembrerà un videogioco con assistenti brillanti. Comprenderanno e soddisferanno i desideri umani, proprio come i romanzi oi film di finzione.

Mark Zuckerberg intende creare un mondo parallelo nel suo metaverso. Tuttavia, il metaverso riguarda maggiormente VR, AR e interfacce spaziali, mentre il Web 3.0 si occupa di intelligenza artificiale e decentramento. In altri termini, Web 3.0 e metaverse sono nozioni relativamente uguali.

The evolution of the Internet. The comparison of Web1, Web2, and Web3

L'evoluzione di Internet. Il confronto tra Web1, Web2 e Web3. Fonte.

Il legame tra Web3 e blockchain

Le reti Web3 funzioneranno solo utilizzando protocolli decentralizzati come blockchain, contratti intelligenti, criptovaluta, Internet of Things e DApp. Quindi, ci aspettiamo una significativa relazione simbiotica tra Web3 e questi protocolli. Inoltre, i contratti intelligenti li renderanno automatici, compatibili e in grado di integrarsi con altri settori.

Le tecnologie Web3 garantiranno il funzionamento principalmente di tutti i processi, a partire dalle microtransazioni e dall'archiviazione di informazioni senza censure fino ai cambiamenti gestionali totali a tutti i livelli di imprenditorialità. A breve, le coppie Web3 e blockchain diventeranno una nuova fonte di energia.

Ecco le migliori soluzioni combinate Web3 e blockchain:

  • Decentralizzazione: memorizzazione dei dati in una blockchain. Le soluzioni Web3 memorizzano i dati in una blockchain. Garantisce l'accesso da qualsiasi dispositivo. Non sono necessari intermediari per compiti specifici poiché i computer elaborano tutto in modo decentralizzato.
  • Autonomia: contratti intelligenti autoesecutivi. L'applicazione Web3 può stabilire gli algoritmi di azione ed eseguirli automaticamente; quindi, riduce la necessità di banche, avvocati, governo o altri intermediari.
  • Resistenza alla censura: il contenuto non può essere cancellato. Tutto ciò che è scritto in Web 3.0 non può essere cancellato o interrotto da nessuna parte, rendendolo un ambiente più affidabile per gli utenti che desiderano condividere i propri dati senza temere di perdere il controllo.
  • Messaggistica sicura: i messaggi non possono essere hackerati. Il concetto fornisce messaggistica sicura tramite blockchain; quindi, gli utenti non devono preoccuparsi che i criminali informatici possano rubare la loro conversazione o informazioni essenziali.
  • Protezione dalle frodi: la transazione non può essere falsificata. L'altro vantaggio di Web3 è che terze parti non possono alterare le transazioni, il che rende le soluzioni Web3 più sicure.
  • Non richiede autorizzazione: l'accesso non può essere limitato. Le soluzioni Web3 sono indipendenti poiché gli smart contract eseguono automaticamente le transazioni. In altre parole, non è necessario pagare ingenti somme per accedere ai servizi richiesti.

La roadmap dello sviluppo di soluzioni Web3

Lo sviluppo di un progetto Web3 come un portafoglio di criptovalute, una piattaforma NFT o un'applicazione decentralizzata è un processo complicato che include diversi passaggi. Ecco una descrizione dettagliata.

Step 1: Fase di apertura

Lo sviluppo di una soluzione Web3, come qualsiasi altra startup o prodotto IT, inizia con una fase di apertura. Dovresti definire il concetto del progetto in questa fase e analizzare il mercato, il pubblico di destinazione e i concorrenti. Consente di prevedere le prospettive della nicchia, comprendere i requisiti del tuo pubblico di destinazione e i vantaggi/svantaggi dei tuoi concorrenti. Secondo i dati, un analista aziendale compila i criteri per il design e la funzionalità del tuo prossimo progetto che consentono agli sviluppatori di stimare il volume approssimativo del lavoro, il budget necessario e lo stack tecnologico.

In altre parole, la prima cosa prima di avviare lo sviluppo di una soluzione Web3 è capire chiaramente cosa si desidera sviluppare. Più chiara è la comprensione, più facile sarà per gli sviluppatori implementare la tua idea. Puoi definire i requisiti in modo indipendente o assumere specialisti dedicati (analisti aziendali, marketer, programmatori, designer, finanziatori, ecc.).

Regolarmente il processo va come segue, durante un briefing, spieghi la tua idea e gli obiettivi di business che vuoi raggiungere. Prossimo:

  • L'analista aziendale studia l'attualità, i concorrenti, i loro pro e contro e se ci sarà una domanda per l'offerta;
  • Il marketer aiuta a capire quale prodotto piacerà agli utenti, come differenziarsi dalla concorrenza, come entrare nel mercato e fare soldi;
  • I progettisti descrivono come dovrebbe essere l'interfaccia affinché gli utenti la apprezzino e la utilizzino;
  • I programmatori descrivono come svilupparlo nel codice.

Step 2: Definizione delle funzioni

In questa fase, il team di sviluppo definisce quale funzione aggiungere. L'elenco delle operazioni dipende dal progetto. Gli elenchi di funzioni per un portafoglio di criptovalute e uno scambio decentralizzato sono completamente diversi. Inoltre, l'elenco delle funzioni dipende anche da come entrerai nel mercato e può essere un MVP (Minimum Viable Product) o un lancio di prodotto completo che offre tutte le funzioni ai clienti subito dopo il rilascio. The difference between an MVP and a fully functional product
La differenza tra un MVP e un prodotto completamente funzionale. Fonte.
Inoltre, è fondamentale considerare i ruoli degli utenti all'interno del prodotto. I ruoli tipici sono utenti finali e amministratori. Tuttavia, ci sono alcuni ruoli in più. Ad esempio, se desideri sviluppare un mercato NFT, le posizioni saranno acquirenti e venditori. Se crei una criptovaluta, gli utenti regolari, i minatori/validatori e gli sviluppatori miglioreranno il codice e aggiungeranno nuove funzioni.

Per fornirti un esempio, diamo un'occhiata all'elenco delle funzioni per le criptovalute.

Ecco le funzionalità di un portafoglio per l'utente finale:

  • Il processo di registrazione per un portafoglio di criptovalute prevede la creazione di un indirizzo crittografico o il recupero (collegamento) di uno vecchio. Alcuni portafogli, ad esempio BlueWallet, richiedono la selezione del tipo di account: standard, storage o Lightning. A seconda del tipo, la DApp funzionerà come un normale portafoglio, uno spazio di archiviazione altamente efficace o un portafoglio per le transazioni lampo nella rete di Bitcoin. In futuro, questa fase comporterà la verifica dell'identità (le autorità di regolamentazione degli Stati Uniti e dell'UE iniziano a richiederlo).
  • Scambio, coefficiente di conversione. La variante più semplice di un portafoglio di criptovalute consente di ricevere e inviare risorse digitali. È qualcosa come MetaMask. I wallet più avanzati consentono lo scambio di token o mostrano il tasso di cambio di tutti i token in portafoglio, il prezzo delle monete, ad esempio, in fiat, dollari, euro o sterline.
  • Gestione patrimoniale (pagamenti). Questa funzione consente agli utenti di acquistare e vendere criptovaluta all'interno della loro applicazione portafoglio. Questa funzione deve essere il più intuitiva e semplice possibile in modo che anche un principiante in criptovaluta sia sicuro di utilizzare l'applicazione per vari scopi. L'aggiunta di codici QR renderà ancora più facile l'utilizzo e un elenco di indirizzi preferiti per operazioni ricorrenti renderà le transazioni più veloci.
  • Collegamento di un conto bancario. Consentire agli utenti di collegare una carta di credito/debito, PayPal, Google Pay, un account Apple Pay o qualsiasi altro sistema di pagamento migliorerà l'esperienza dell'utente. Spesso, aiuterà ad acquistare e vendere criptovaluta più velocemente, senza la necessità di indicare i dettagli di pagamento.
  • Le notifiche push. È una funzione opzionale ma comunque essenziale se vuoi creare un comodo portafoglio Web3. I messaggi informeranno gli utenti su richieste di pagamento, modifiche del saldo, transazioni approvate, pericoli per la sicurezza, aggiornamenti di sistema, ecc. La notifica reindirizzerà gli utenti all'applicazione.
  • Supporto NFT. Un'altra caratteristica opzionale è il supporto NFT. Gli NFT sono ora una delle tendenze del settore, quindi la loro memorizzazione è molto richiesta. Più precisamente, richiede il supporto dei seguenti standard ERC721, ERC1155, BEP-721, BEP-1155, TRC-721, dGoods, Composables.
  • Per gli utenti, è fondamentale disporre di 2FA, autenticazione tramite impronta digitale o facciale, supporto hardware per portafoglio, TTL e frase seme. La protezione è fondamentale per la piattaforma Web3 da DDoS, SSRF, CSRF, HPP, ecc.
Ecco la funzionalità per l'amministratore:
  • Pannello degli strumenti. Questa scheda aiuta gli amministratori a tracciare le condizioni del sistema, il numero di utenti attivi, il volume delle transazioni (al secondo, ora, giorno), il numero di transazioni, i nuovi messaggi, i problemi attuali, ecc.
  • Gestione utenti. Gli amministratori utilizzano questa scheda per tracciare lo stato degli utenti, modificare, aggiungere, eliminare, bloccare o recuperare gli account. Inoltre, questa scheda dovrebbe avere una chat con gli utenti.
  • Gestione del sistema di pagamento. Qui, l'amministratore può aggiungere o eliminare i sistemi di pagamento. Inoltre, è possibile apportare alcune modifiche alla dimensione minima della transazione per l'acquisto di criptovaluta per valute fiat.
  • Gestire le tasse. Questa scheda consente agli amministratori di aggiungere, eliminare o modificare le commissioni per le transazioni crittografiche e fiat. Allo stesso modo, questa scheda consente l'entità e la frequenza dei pagamenti del programma di riferimento.
  • Gestione del contenuto. I tuoi amministratori richiedono strumenti per modificare, aggiungere ed eliminare testi, immagini, animazioni e altri contenuti all'interno dell'interfaccia utente della tua piattaforma.
  • Marketing e pubblicità. Durante lo sviluppo di un portafoglio Web3, puoi aggiungere una funzione per mostrare annunci pubblicitari tramite notifiche e banner. Se è presente questa funzione, gli amministratori avranno bisogno di strumenti per gestirla.
  • Documentazione API. Queste sono le integrazioni con altri servizi.

Fase 3: Sviluppo dell'architettura

Il passo successivo nello sviluppo della piattaforma Web3 è la creazione dell'architettura dell'informazione per il progetto futuro. Di solito, questo diagramma mostra i componenti principali del sistema e la loro relazione. Spesso sono le future schermate dell'interfaccia utente e le transizioni tra di esse.

È necessario un diagramma per studiare e ottimizzare i flussi e le azioni degli utenti per raggiungere gli obiettivi desiderati, come l'acquisto di criptovaluta. Si ritiene che più semplice è il percorso, migliore è l'esperienza dell'utente e più accattivante è l'interfaccia utente del sito Web o dell'applicazione.

In genere, gli analisti aziendali e i designer UX/UI creano questa architettura. Un programmatore o un altro specialista può anche unirsi a loro se hanno bisogno dei loro consigli su qualche problema. Ad esempio, ora è necessario coinvolgere gli avvocati nella creazione di progetti crittografici per aiutare a rispettare le regole e i regolamenti delle autorità di regolamentazione e le leggi sulla conservazione e distribuzione dei dati degli utenti.

An example of an informational architecture of a Web3 platform

Un esempio di architettura informativa di una piattaforma Web3. Fonte

Passaggio 4: Sviluppo del design UX/UI

Sulla base delle informazioni raccolte nelle prime fasi, dell'elenco delle funzioni e dell'architettura delle informazioni, i progettisti creano un design dell'interfaccia utente per la soluzione Web. Dovrebbe essere un aspetto pulito, semplice e piacevole e dovrebbe essere conforme agli standard del settore (dovrebbe esserci un design familiare dei pulsanti e nomi di sezioni familiari) e le tendenze di design attuali. Inoltre, il design dovrebbe essere conforme alle raccomandazioni dei fornitori di piattaforme. Ad esempio, nel caso di un'app iOS, è necessario rispettare le linee guida sull'interfaccia umana , mentre Android — Fornisce app di alta qualità.

Lo sviluppo di un design dell'interfaccia utente stesso di solito consiste in diversi passaggi. Il primo è un semplice schizzo della futura interfaccia, che mostra le schermate e come dovrebbero essere in una forma molto semplificata. Tale schizzo è solitamente chiamato wireframe a bassa fedeltà. Ecco come potrebbe essere:

An example of a low-fidelity wirefram

Un esempio di wireframe a bassa fedeltà. Fonte.

Successivamente, questi schizzi vengono coordinati con il cliente e, se tutto è a posto, i designer li utilizzano per creare wireframe di alta precisione. Questi sono schizzi molto più accurati della progettazione dell'interfaccia utente in quanto verrà presentata agli utenti finali. Ecco come potrebbero essere:
High-fidelity wireframes of a wallet
Wireframe ad alta fedeltà di un portafoglio. Fonte.

Se anche il cliente approva questi schizzi, di solito vengono creati prototipi animati del design dell'interfaccia utente, in cui funzionano tutte le animazioni e le transizioni, ma le funzioni dell'applicazione stesse no. I prototipi sono necessari per testare il design dell'applicazione sul pubblico di destinazione e raccogliere fondi nelle prime fasi di sviluppo. Ecco come appaiono:

Step 5: Scrittura del codice per l'applicazione

Una volta definita la funzionalità, costruita l'architettura dell'informazione e creato il design dell'interfaccia utente, i programmatori prendono il controllo e implementano tutto questo nel codice. Gli sviluppatori devono scegliere lo stack tecnologico più adatto all'attività da svolgere per farlo. Di solito è diviso in uno stack per il server (back-end) e l'interfaccia (front-end).

Stack tecnologico per lo sviluppo di soluzioni Web3 di back-end:

  • Smart contract: Ethereum Virtual Machine o BSC.
  • Database SQL: MySQL, PostgreSQL, MariaDB, MS SQL, Oracle.
  • DevOps: GitLab CI, TeamCity, GoCD Jenkins, WS CodeBuild, Terraform.
  • Database NoSQL: MongoDB, Cassandra, DynamoDB.
  • Motori di ricerca: Apache Solr, Elasticsearch.
  • Linguaggi di programmazione: Java, PHP, Python.
  • Strutture: Primavera, Symphony, Flask.
  • Cache: Redis, Memcached.
Stack tecnologico per lo sviluppo di soluzioni Web3 front-end:
  • Linguaggi di programmazione per il web: Angular.JS, React.JS e Vue.JS.
  • Linguaggi di programmazione per app: Java, Kotlin per Android e Swift per iOS.
  • Architettura: MVVM per Android e MVC, MVP, MVVM, VIPER per iOS.
  • IDE: Android Studio e Xcode per iOS.
  • SDK: SDK per Android e SDK per iOS.

Passaggio 6: Testare il prodotto

Gli specialisti del controllo qualità eseguono i test. Controllano il codice del prodotto creato per errori e rispetto delle specifiche. Inoltre, vengono testate anche funzionalità, usabilità e prestazioni. Se la soluzione Web3 contiene smart contract, anche questi devono essere testati internamente e con l'aiuto di revisori indipendenti come Certik e Techrate.

Passaggio 7: Distribuzione, rilascio

Quando la tua soluzione Web viene creata e testata, viene distribuita sui server locali della tua azienda o sul cloud (AWS, Azure, Google). Se si tratta di un'app mobile, viene aggiunta agli elenchi di App Store, Google Play e Amazon App Store (questo non contraddice le regole del sito).

Passaggio 8: Supporto del prodotto

L'ultimo passaggio prevede l'insegnamento al personale a lavorare con il prodotto e la creazione del team di supporto.

Le distese sullo sviluppo di un portafoglio NFT

The expanses on developing an NFT wallet

Avete domande?

Nome *
Email *
Telefono
Messaggio
Recensione di Merehead. Vleppo è una piattaforma di scambio di risorse digitali per startup basata sul protocollo blockchain di Komodo.

  Categoria: Web 3.0 01/05/2022
Come creare una criptovaluta da zero e avviare una ICO
Probabilmente hai notato quanto il mondo digitale sia cambiato negli ultimi anni. L'industria della criptovaluta, la blockchain e le ICO - sono tutti venuti alla ribalta. In effetti, lo sviluppo e la creazione di bitcoin implica un drammatico allontanamento dalla comunità bancaria centralizzata controllata dai burocrati... verso qualcosa dove la libertà, la semplicità, l'accessibilità e l'anonimato, uniti alle basse commissioni di transazione, sono diventati l'ideologia prevalente. Creare la propria criptovaluta, la blockchain e persino avviare una ICO, sono tutte attività accessibili in questo nuovo mondo coraggioso.
  Categoria: Web 3.0 03/12/2020
Software di Scambio di Criptovaluta e Software di Piattaforma di Trading Bitcoin
Questo articolo ti mostrerà gli elementi principali, i passaggi, le componenti e i minimi particolari per far partire una piattaforma exchange di bitcoin e criptovaluta. Si raccomanda la lettura di questo articolo ad investitori, imprenditori, manager ma anche per cripto-appassionati e commercianti.
  Categoria: Web 3.0 03/12/2020
Script di Scambio di Criptovaluta e Script di Sito Web di Scambio Bitcoin
L'attività exchange di Bitcoin, Ethereum, Litecoin e altre criptovalute e altcoin si sta sviluppando rapidamente non solo di anno in anno, ma anche ad ogni trimestre. Investitori, commercianti, sono tutti seduti ai monitor che guardano con grande aspettative le schede del tasso di cambio. Ma come gestire da soli l’exchange di criptovaluta? Vale la pena considerare l’exchange di criptovaluta in white label, o è meglio pensare di investire e comprare uno script di exchange di criptovaluta/bitcoin? Per sapere su cosa è bene prestare attenzione quando stai per acquistare e scaricare, continua a leggere il nostro articolo.