Come Costruire una Piattaforma di Prestito P2P: 10 Passi Verso il Business in una Nicchia Super Redditizia

Sommario

#1. Cos'è il prestito P2P
#2. Come creare una piattaforma di credito peer-to-peer
#3. Come conformarsi alle normative governative
#4. Quale White Label può essere utilizzata per creare piattaforme di prestito P2P

Avete domande?
Yuri Musienko
scrivi all'autore
Merehead è una società di sviluppo leader

Secondo le stime della società di consulenza PwC, il settore dei prestiti P2P crescerà fino a 150 miliardi di dollari entro il 2025. In questo articolo, imparerete come ottenere una quota di questo mercato in rapida crescita creando la vostra piattaforma di prestito peer-to-peer.

Cos'è il prestito P2P

Si tratta di un meccanismo di prestito di denaro, in cui creditori e mutuatari sono parti uguali (individui e/o società) e il processo si svolge senza la partecipazione di intermediari sotto forma di banche, mediatori creditizi e altre istituzioni finanziarie tradizionali. Nella maggior parte dei casi, tali relazioni sono costruite su Internet in siti speciali - piattaforme P2P.

Peer-to-Peer Lending Platform

migliori siti di riconoscimento tra pari negli Stati Uniti (agosto 2016 - luglio 2017)

Senza intermediari, il tasso d'interesse è più basso e il profitto dell'investitore è maggiore. Il fatto è che mantenere una banca è un piacere costoso. È necessario affittare o acquistare locali, personale, acquistare attrezzature informatiche e software. E seguite tutte le regole di sicurezza.

P2p Lending Platform

Modello di prestito tradizionale con una banca

Moltiplicate queste spese per più filiali, e capirete perché nella stessa banca il tasso di credito può essere del 10%, e il tasso di deposito - 2%. La banca consuma la maggior parte dei profitti degli investitori.

How to Build a Peer-to-Peer Lending Software

Modello di prestito P2P

Nel prestito peer-to-peer non è necessario tenere conto del costo degli immobili bancari, degli stipendi del personale e delle costose attrezzature. Pertanto, il tasso di prestito può essere al livello del 10%, e il beneficio dell'investitore - 8%. Il restante 2% lascerà la piattaforma P2P.

Tale prestito funziona in modo semplice:

  1. Le persone si registrano sulla piattaforma P2P come mutuatario o finanziatore (investitore).
  2. Il mutuatario presenta una domanda di prestito, specificando l'importo, le condizioni del prestito e brevi informazioni su se stesso.
  3. La piattaforma valuta il rischio, determina il rating del credito e fissa il tasso di interesse appropriato. Questo viene fatto da oracoli (persone o organizzazioni assunte dall'esterno) e/o algoritmi speciali.
  4. L'applicazione va al pool totale che i finanziatori vedono.
  5. Se le condizioni del prestito sono adatte per uno qualsiasi dei finanziatori, viene stipulato un contratto di prestito.
L'unica difficoltà è la piattaforma P2P stessa. Il sito dovrebbe essere confortevole, affidabile, sicuro e supportare un gran numero di lingue (questo aumenterà la portata del pubblico). È difficile creare una piattaforma di questo tipo, ma se ci si avvicina saggiamente a questo, si hanno tutte le possibilità di successo.

Come creare una piattaforma di credito peer-to-peer

Passaggio 1: Decidere un modulo di registrazione dell'attività

Nella scelta di una forma di registrazione di una persona giuridica, occorre tenere conto di tali momenti:

  • La registrazione come società per azioni o società a responsabilità limitata protegge dai creditori in caso di fallimento o di forza maggiore.
  • Le società impongono requisiti molto più severi rispetto alle LLC, compresi i requisiti per la contabilità e la rendicontazione fiscale. Inoltre, le società devono tenere riunioni degli azionisti a intervalli regolari.
  • Diverse forme di registrazione implicano diversi status fiscali, ma una società a responsabilità limitata può scegliere di pagare le tasse come società a responsabilità limitata o come società.
  • La società è tenuta a distribuire gli utili e le perdite in base alla quota di proprietà di ciascun partecipante. In LLC la distribuzione avviene secondo l'accordo operativo, i cui termini sono determinati dai partecipanti della società.
Passaggio 2: Registrare il nome dell'azienda

Di solito, una società (marchio) deve essere registrata nello stato in cui opererà. Per le piattaforme P2P, questa è la posizione dell'ufficio principale. In questa fase, è necessario prendere in considerazione tali momenti:

  • Il nome dovrebbe essere gratuito, che può essere controllato sul sito web dell'Ufficio Marchi e Brevetti degli Stati Uniti.
  • Il nome del marchio non deve necessariamente corrispondere al nome del dominio.
  • Le regole di registrazione possono variare ampiamente da stato a stato.
  • È auspicabile che con il nome dell'azienda le persone possano comprendere l'ambito delle attività e il modulo di registrazione (questo è obbligatorio). Ad esempio, P2P Lending, Inc., se è una società, o P2P Lending, LLC, se è una società a responsabilità limitata.
Passaggio 3: Registrare il dominio della piattaforma

Il dominio è l'indirizzo del vostro sito web. Non dovrebbe essere molto lungo e di facile lettura. Le abbreviazioni sono benvenute se si tratta di un nome abbreviato del marchio. I punti importanti in questa fase sono:

  • Il dominio, così come il nome dell'azienda, devono essere univoci. Verificare se un dominio è gratuito o meno può essere su molti siti che sono facili da trovare utilizzando Google.
  • La registrazione del dominio richiede denaro. Di norma, si tratta di piccole quantità - fino a $ 20, ma potrebbero esserci delle eccezioni a seconda della zona di dominio - $ 100 o più.
  • Quando registrate un dominio, non lo inserite nella proprietà, ma lo noleggiate.
Passaggio 4: Creare una squadra

Questo è il principale fattore di successo di qualsiasi progetto, quindi la scelta del team deve essere affrontata con la massima serietà. Per fare ciò, seguite questi consigli:

  • Il personale deve essere composto da persone che sappiano come gestire un sito web e che siano esperti di finanza, diritto finanziario, marketing o pubblicità.
  • Inoltre, abbiamo bisogno di persone con esperienza nel settore bancario che sappiano come costruire un'attività di credito e valutare i rischi di credito.
  • È necessario assumere persone con un orientamento a lungo termine, cioè offrire immediatamente contratti a lungo termine e pacchetti sociali con bonus accumulabili.
Se possibile, è meglio attirare i dipendenti di altre aziende, preferibilmente di successo. Queste persone hanno l'esperienza, le competenze necessarie e la comprensione del compito. Inoltre, così si un po', ma scuotere la posizione dei concorrenti.

Passaggio 5: Raccogliere fondi per il capitale iniziale

Oltre al contenuto del sito e ad altre spese di gestione all'inizio, avrete bisogno di denaro per emettere i primi prestiti. Non aspettatevi che gli investitori P2P vengano immediatamente sul vostro sito. È possibile raccogliere denaro nei seguenti modi:

  • Offerta moneta primaria (ICO / STO). È possibile creare gettoni che porteranno dividendi o ridurranno le commissioni.
  • Attrarre capitali di rischio. Per fare questo, è necessario fare un business plan dettagliato e raggiungere i business angels - persone che investono un sacco di soldi in cambio di una quota del business.
  • Prestiti bancari. Serve un solido impegno.
L'ammontare del capitale iniziale dipende dal costo di sviluppo della piattaforma, dalle dimensioni del team e dalla strategia di marketing. Il prezzo della creazione di una piattaforma per il prestito P2P oscilla intorno ai 100-200 mila dollari. Ci vorrà lo stesso importo per la promozione del marketing, se si utilizzano le campagne pubblicitarie - un po' meno.

Passaggio 6: Sviluppare una piattaforma P2P

La piattaforma può essere creata da zero assumendo un team di programmazione a catena di blocchi o esternalizzando lo sviluppo. Tuttavia, è meglio utilizzare soluzioni come White Label - prodotti pronti all'uso che possono essere personalizzati. Quando si usa il White Label, è importante ricordare queste cose:

  • Si tratta di soluzioni campione che non sono adatte a prodotti di credito unici. White Label può integrare i vostri scenari di credito, ma questo richiederà l'assunzione di specialisti appropriati.
  • È meglio utilizzare white label open source. Tali prodotti contengono meno errori e sono più affidabili per gli utenti.
Il tempo di sviluppo della piattaforma P2P da zero va da 8 a 16 mesi. Con White Label, questa volta si può tagliare in tre. Anche il costo diminuirà.

Passaggio 7: Creare un portale Web

Quando si crea un sito per il prestito tra pari, è importante considerare tali momenti:

  • Il portale deve essere integrato con il numero massimo di gateway di pagamento.
  • L'interfaccia del sito dovrebbe essere intuitiva e supportare diverse lingue principali.
  • Alcune etichette bianche includono un design di base del sito web. Usatelo solo come bozza. Il design del vostro sito deve essere unico e riconoscibile.
Passaggio 8: Test del sito e della piattaforma

Ogni scenario di utilizzo della piattaforma personalizzata deve essere testato e garantire che tutto funzioni come dovrebbe. In questo caso, occorre prestare soprattutto attenzione a:

  • La connessione con l'utente e i gateway di pagamento devono essere criptati, i dati personali sono nascosti dietro sette sigilli e i gateway finanziari sono chiusi per 1000 e 1 serratura.
  • Usabilità. L'utente alla prima transizione al sito deve capire come registrarsi, chiedere un prestito o investire denaro.
  • Potete scoprire la velocità di caricamento di un sito su diversi dispositivi utilizzando il servizio PageSpeed Insights. Esistono anche strumenti per migliorare le prestazioni del portale.
Passaggio 9: Lancio della piattaforma

Prima di lanciare il sito, è necessario condurre una campagna di marketing, offrendo ai primi utenti - mutuatari e investitori - sconti, tassi di interesse più bassi (o più alti per gli investitori), condizioni più leali per la concessione di un prestito e simili. Ma dovete ricordare:

  • Truffatori che vogliono ottenere un prestito e sparire. Ci sono molte persone di questo tipo all'inizio, in quanto c'è la possibilità di trovare delle scappatoie nell'algoritmo di valutazione del rischio o di identificazione dell'utente.
  • Hacker che possono lanciare risorse di phishing, cercare di hackerare un sito web o lanciare un attacco DoS (ordinato dalla concorrenza).
Passaggio 10: Avviare il servizio di assistenza tecnica

Nonostante tutte le precauzioni, i test e il debugging, la piattaforma dopo il lancio sarà quasi garantita per contenere errori e bug. E molto probabilmente non saranno rilevati da specialisti a tempo pieno, ma dagli utenti. Pertanto, è importante avviare rapidamente un servizio di supporto che funzioni con il massimo carico nei primi mesi.

Grazie a questo riusciremo ad avere successo:

  • Cattura e distrugge la maggior parte degli errori e dei bug.
  • Capire cosa mancava al momento dello sviluppo e aggiungere prontamente le caratteristiche, gli elementi o le istruzioni mancanti.
  • Ottenere un feedback dagli utenti e capire cosa deve essere migliorato per rendere la piattaforma più conveniente e comprensibile.

Come conformarsi alle normative governative

Assumete un avvocato. Il mercato del credito è altamente regolamentato, quindi un avvocato dello stato è un prerequisito per il lavoro di qualsiasi organizzazione che si occupa di affari in questo segmento. Dovete assumere un avvocato prima che voi:
  • redigiate contratti standard di finanziamento;
  • sottoscrivete il primo contratto di finanziamento e / o investimento.
Lavorate con professionisti bancari.  Un team di start-up deve avere almeno una persona con formazione ed esperienza nel settore bancario. È necessario per garantire la pertinenza dei prodotti di credito e la conformità delle procedure agli standard del settore. In particolare, è necessario garantire il rispetto della legge sul trasferimento elettronico di fondi, della legge sul reporting del credito privato e della legge sui segreti bancari.

Stabilire una politica contro la discriminazione. Le leggi federali sul credito al consumo vietano l'uso di pratiche di prestito discriminatorie (non tutte, ci sono eccezioni).

P2P Lending Software

Esempio di discriminazione indiretta

Si dovrebbe anche essere consapevoli della discriminazione indiretta, quando criteri apparentemente neutri sulla carta per la selezione dei mutuatari mettono in pratica i rappresentanti di un certo gruppo di persone in una posizione di svantaggio rispetto ad altri gruppi.

Fate un contratto di prestito completo. Il contratto deve essere conforme alla Legge "Truth in Lending", che stabilisce metodi uniformi per la divulgazione delle condizioni di credito:

  • Tutti i termini devono essere indicati e resi noti con parole che tutte le parti della transazione comprenderanno. Gli esempi includono i tradizionali contratti di credito bancario.
  • Il contratto deve contenere non solo condizioni di credito, ma anche multe, spese di ritardo, pagamenti parziali o rifiuto (impossibilità) di rimborsare il prestito.
Ricordate le leggi locali e internazionali. In alcuni stati possono esserci requisiti aggiuntivi per le organizzazioni che si occupano di peer-to-peer lending. Le leggi internazionali mirano principalmente a combattere il riciclaggio di denaro sporco e il finanziamento del terrorismo, a volte con il prelievo di denaro nelle zone offshore.

Ricordate le leggi sulla criptovaluta. Se avete raccolto fondi presso l'ICO / STO, dovete registrarvi presso la SEC. Se i beni digitali vengono utilizzati solo come mezzi di pagamento, è necessario ricordare che la crescita delle quotazioni in valuta criptata può portare alla formazione di redditi da investimento, dai quali è necessario pagare le tasse.

Quale White Label può essere utilizzata per creare piattaforme di prestito P2P

Rebuilding Society / White Label Crowd. Rebuilding Society - strumenti per il lancio di piattaforme di prestito P2P. White Label Crowdfunding - una filiale che semplifica la creazione di nuovi siti P2P.

Piattaforma open source di Zidisha. Una piattaforma open source specializzata nell'erogazione di microprestiti alle imprese dei paesi in via di sviluppo.

Soluzioni di prestito cloud. Offre la gestione degli investitori, l'integrazione degli uffici di credito e la divisione dei prestiti. Il software Cloud Lending Solution aiuta anche nei processi di back-office (creazione, sottoscrizione, finanziamento e servizio dei prestiti di mercato).

Software di prestito di Agriya. Società di sviluppo web con sede in India. Specializzato in software per la creazione di siti di prestito peer-to-peer e altri tipi di piattaforme di crowdfunding.

Tecnologia dell'informazione Strategica. Include diversi prodotti software che possono essere integrati nella piattaforma di prestito: software per il retail banking, strumenti di prestito, recupero crediti e funzionalità di investimento.

Madiston. Permette di personalizzare il proprio modello di credito, di condurre aste inverse, così come di automatizzare il prestito o l'offerta.

MyAzimia. Offre l'integrazione dei pagamenti, la gestione del credito, la rendicontazione e altro ancora. Si distingue per la presenza di video tutorial semplici e visivi sulla creazione di piattaforme di credito peer-to-peer.

Crowd Valley. Piattaforma per la creazione di siti di P2P-credito con "white label". Il software include un modulo personalizzabile per l'emissione di prestiti, moduli di domanda, funzioni di firma elettronica, algoritmi di matching per mutuatari e finanziatori e molto altro ancora.

Feedback dei nostri clienti

Sviluppo di un ecosistema complesso basato sulla tecnologia blockchain

Avete domande?

Nome *
Email *
Telefono
Messaggio
 

Avete domande? Puoi scriverci.

Whatsapp

Dal 2015 aiutiamo a portare la tua idea al prodotto di qualità.

Iscriviti alla nostra Newsletter